Blog's news

I miei lettori

lunedì 2 febbraio 2009

Il monumento più antico

Ricordate il film "La mummia"? Il personaggio principale era il sommo sacerdote Imhotep, che ritorna in "vita" per trovare la reincarnazione della sua bella, uccisa dal faraone ...

Ebbene Imhotep è un personaggio storico realmente esistito e si dice di lui che fosse veramente straordinario: oltre ad essere sommo sacerdote, era anche un bravissimo medico e l'architetto che ha inventato niente popò di meno che le PIRAMIDI! Infatti Imhotep ha progettato e fatto costruire una delle più antiche piramidi a gradoni: la tomba del re Djoser, sovrano egizio che morì nel 2611 a.C.. La base misura 120x108 metri e s'innalza per 6 piani di ampiezza decrescente, fino ad un'altezza di 60 metri !!!

Infine a cosa dobbiamo il nome "piramidi"? ... ad una torta ... i Greci, molti anni più tardi, associarono la forma dei monumenti di pietra alla forma di una loro torta, chiamata appunto "pyramis", che aveva la stessa forma a base quadrata ... il plurale di pyramis è pyramides ... affascinante, vero?

11 commenti:

  1. Ciao da qualche giorno ho un sogno e vorrei che diventasse realtà. Per questo ti chiedo di venire a leggere il mio ultimo post e fare qualsiasi cosa utile affinchè il mio sogno e forse il Tuo diventi realtà.

    RispondiElimina
  2. La storia degli antichi egizi mi affascina da sempre e la notizia la conoscevo ma è sempre bello sentirne parlare.
    buona settimana!

    RispondiElimina
  3. Ciao Angelo Azzurro, anche a me affascinano molto gli egizi: trovo che sia una civiltà enigmatica, che ancora non ha svelato tutti i segreti gelosamente custoditi nei secoli ...
    @ Luciano ... acc mi hai fatto venire il magone ...il premio è molto duro, e non ho parole x descrivere le immagini viste sul blog palestinese ... perdonami, ma non me la sento di esporre un simile "premio": preferisco l'iniziativa sulla pace, che è già presente nella home page... sai, c'è poi il rovescio della medaglia che ci hai mostrato ... difficilmente si parla di vittime civili in Israele, provocate dagli attacchi di Hamas ... ma sai perchè: perchè in Israele esiste un sistema difensivo così avanzato che la popolazione viene avvisata ogni volta che parte un razzo ... così tutti abbandonano case, luoghi di lavoro, scuole ed asili, per mettersi al riparo... anche se i morti ci scappano raramente, non è un bel modo di vivere neanche il loro ...

    RispondiElimina
  4. RED se continui così diventi meglio di Discovery Channel! Mica le sapevo queste cose! Grazie per avermi arricchito un pò ;)

    RispondiElimina
  5. Ehi ma allora non sono la sola a vedere dolci dappertutto...

    RispondiElimina
  6. beh, il sistema difensivo non è così avanzato: praticamente ci sono soldati che osservano la partenza dei razzi ed elaborano angolazione e direzione in modo da far partire la sirena nella cittadina interessata dai razzi... se sei a Sderot hai 45 secondi per rifugiarti, se sei a Beer Sheva 3 minuti... se sei a Sderot hai avuto 8000 razzi in tre anni, il che significa in media ti sei rifugiato tra le otto e le nove volte al giorno! e dico tre anni perchè da tre anni a Gaza non ci sono più israeliani, quindi lasciargli la terra che gli spetta non ha aiutato!

    RispondiElimina
  7. non riesco a commentare la foto di Luciano, anche perchè conosco il filmato dal quale è stato tratto... il filmato ritrae un signore palestinese descrivere le povere vittime dei "cecchini" israeliani... l'aspetto inquietante è che ho ascoltato l'audio originale del filmato e ho capito assolutamente tutto! il che è sorprendente, perchè non parlo l'arabo (a parte "come stai", "ciao", "grazie" e amenità simili, il vantaggio di avere colleghi arabi)...

    RispondiElimina
  8. ultime note, e poi vi lascio stare... ci sono andati anni per capire che a Jenin morirono 54 e non 1500 persone, ci sono andati anni per capire che il famoso filmato del più famoso bambino trucidato dai mitragliatori a Hebron era falso (il bambino è vivo, come riportato dai media francesi), ma non sapremo mai quante vittime ci sono state a Gaza... sono d'accordo che persino una vittima civile soltanto è una vittima di troppo, ma ricordate che il leader spirituale di Hamas a Gaza ha ribadito che c'è una cosa in cui donne e bambini sono eccezionali: contare da morti ancora più che da vivi... e se non mi credete ho un amico arabo la cui famiglia è stata trucidata in un attentato che vi può tradurre il pezzo... perchè la sua famiglia, seppur araba è stata trucidata? perchè non sempre quando si fanno esplodere prendono l'indirizzo giusto....

    RispondiElimina
  9. Ciao Carlo, sono contenta che tu sia passato di qui e per il contributo di conoscenza che arriva dalle vicinanze del teatro di questi sanguinosi eventi: la situazione è difficile, le immagini strazianti, la guerra non dovrebbe esistere ma di fatto c'è e, normalmente, chi viene attaccato ... si difende! L'aspetto terribile è che a pagare le conseguenze del fanatismo (che spinge Hamas a sparare su Israele) siano i concittadini stessi dei fanatici, ovviamente i più deboli e i più indifesi! ma da cosa ci dici, x i capi dei fanatici sono solo carne da macello ... che orrore!

    RispondiElimina
  10. Tutte le volte che leggo queste cose sul conflitto mediorientale mi chiedo quante responsabilità abbiano i mass media con le loro omissioni e distorsioni.

    RispondiElimina

Benvenuti nel mio mondo!
Adoro i vostri commenti, quindi ... dateci dentro!
ciaoooo